fbpx

Stai pensando di creare un sito web responsive per entrare a far parte del mondo “mobile”? È un passo fondamentale per fasi trovare da tutti gli utenti.

Gli smartphone sono ormai ovunque e siamo tutti abituati ad avere “il mondo in tasca”. Cosa fai quando vuoi sapere gli orari del treno? O non conosci una parola? Prendi il cellulare e cerchi su internet!

E se ci affidiamo tanto al nostro smartphone, ci aspettiamo non solo di trovare le informazioni che cerchiamo, ma anche di trovare un sito facile da consultare.

È brutto navigare in un sito dal cellulare, e non capire che cosa c’è scritto. Oppure essere costretti a scorrere la pagina a destra per leggere una sola riga, e ritornare all’inizio per poter leggere la riga successiva.

Se non vuoi che gli utenti degli smartphone chiudano il sito dopo poco, è ora di creare un sito responsive!

Il sito responsive prima di tutto deve adattarsi alla larghezza dello schermo utilizzato. Ma soprattutto il sito responsive è visualizzato da tutti i dispositivi senza perdita di contenuti, di elementi grafici essenziali e, infine, di usabilità.


Un sito responsive ha un layout fluido: il testo ritorna a capo una volta raggiunto il margine destro, mentre gli elementi affiancati si riposizionano uno sotto l’altro. La disposizione degli elementi che nel PC è orizzontale, nel dispositivo mobile diventa verticale.


È importante che le informazioni presenti sul tuo sito non siano nascoste o coperte da altri elementi, quando viene visualizzato da mobile.

Il visitatore si aspetta di trovare gli stessi contenuti sia nel PC che dallo smartphone, perciò non cambiare completamente i contenuti da una versione all’altra.

La grafica del tuo sito dovrà adattarsi al dispositivo da cui viene visualizzato. Pensa quindi a impostare una maggiore quantità elementi decorativi per apparecchi con grandi schermi, come PC o Smart TV, mentre per gli schermi più piccoli riduci tutto al minimo

Cerca quindi di risparmiare risorse per caricare il tuo sito più velocemente. E così eviterai anche di riempire la pagina di elementi inutili che potrebbero infastidire il visitatore. Meglio mantenere un layout più pulito e ordinato.

Tutto questo, però, senza rinunciare a elementi fondamentali che contraddistinguono il tuo brand, come logo e colori.

Scegli un tema responsive
creare un sito responsive – temi responsive Themeforest
Se ancora non hai un sito e stai partendo con il tuo progetto, puoi scegliere un tema WordPress responsive. Assicurati che sia specificato che il tema sia responsive, così hai la certezza che le caratteristiche che ti ho illustrato sopra saranno tutte presenti.

Puoi trovare tantissimi temi responsive su Themeforest. Prova la demo su dispositivi diversi e scegli quello che più ti soddisfa.

Se non hai la possibilità di provare su vari dispositivi, puoi anche simulare un dispositivo mobile usando il tuo PC.

La scelta del giusto tema per creare un sito responsive non deve essere fatta frettolosamente. Prenditi il tempo che ti serve, perché il tema giusto potrà farti risparmiare molto tempo in futuro.

Come creare un sito responsive se parti da un sito non responsive
Prima di tutto, una domanda. Hai già un sito web, ma è responsive oppure no? Puoi guardare dal tuo smartphone, certo, ma per sapere se è veramente responsive, puoi usare il tool di Google Mobile-Friendly Test. Se ci sono degli elementi che creano problemi, verranno elencati nel report generato. Così saprai esattamente dove intervenire.

Trovi un rapporto sull’usabilità dei tuoi siti su dispositivi mobili anche sulla Google Search Console, alla voce Traffico di ricerca > Usabilità sui dispositivi mobili.

Se hai già un sito web, ma non è responsive, hai due opzioni: rifare tutto dall’inizio, oppure utilizzare degli strumenti che “responsivizzano” quello che hai già.

Se preferisci cambiare tema WordPress e creare un sito responsive rinnovando completamente quello che hai già, ricordati di scegliere un tema compatibile con le funzionalità che hai già installato. Verifica perciò che i plugin siano compatibili con il nuovo tema. In più, fai attenzione a widget o shortcode proprietari del vecchio tema: non funzioneranno più se cambierai template.

La seconda scelta è quella di sfruttare dei plugin che rendono belle anche da smartphone pagine che in realtà non lo sono.

Infatti, alcuni plugin possono venirti in aiuto se hai scelto un tema non responsive e non hai intenzione di cambiarlo.

Ad esempio, WPtouch è un plugin che ti permette di creare una versione mobile del tuo sito, senza modificare quello che hai già.

Uno dei principali elementi che devi assolutamente reimpostare se vuoi creare un sito responsive è il menu. Il plugin Responsive Menu ti può aiutare a creare tantissimi tipi di menu responsive, che possono essere personalizzati anche senza particolari conoscenze tecniche.

Se vuoi maggiori informazioni contattaci

0 CommentsClose Comments

Leave a comment